News

Cos'è e perché ci serve un'ecologia della competenza?

Cos'è e perché ci serve un'ecologia della competenza?

Cos'è e perché ci serve un'ecologia
della competenza?

Competenza è una nozione centrale nel passaggio che avvertiamo necessario al giorno d’oggi, ossia quello di riuscire a muoverci da un mondo booleano ad una visione e ad una azione sistemica. Molti di noi sono passati attraverso gli anni della moda dei sistemi di mappatura e valutazione delle competenze, gli anni di piani formativi derivanti da un algoritmo che agiva su gap discutibilmente valutati: è il paradosso di trattare in modo hard ciò che per sua natura è soft, complesso, non cartesiano.

BluPeak Experience: Save the Date!

save the date!2.png

Blupeak Experience 2019

Anche quest'anno torna l'immancabile appuntamento con il meglio dell'esperienza BluPeak Consulting. 
Relatori con lunga esperienza, workshop pomeridiani interattivi e molto altro...
Il 27 Settembre non perderti questo evento unico!

BLUPEAK EXPERIENCE 2019

Skills for Business, Skills for Life: per un’ecologia delle competenze

Venerdì 27 settembre 2019

Reggio Emilia, Centro Internazionale Loris Malaguzzi 

Che senso ha parlare (ancora) di competenza oggi? Perché scomodare il termine ecologia? Quali sono i diversi attori e le loro responsabilità nel processo di Life Long Learning in cui ogni individuo è immerso?
Quali competenze sono attuali e decisive, dove investire?
Com-petenza deriva da (o serve per) com-petere?
È un tema da specialisti “HR” o un tema cruciale per l’impresa e le società che impone una visione sistemica?

Vi invitiamo ad una giornata di cultura di business, terza edizione del format coniato da BluPeak Consulting per ascoltare voci di esperti a confronto. La partecipazione è gratuita.
Key note speaker Erika Morri, nazionale azzurra di Rugby femminile, esperta di team building e armonizzazione dei talenti. Vi saranno inoltre voci accademiche, interventi di esperti del mondo della consulenza e testimonianze aziendali. 

Al pomeriggio, come tradizione, si terranno workshop paralleli, tutti gratuiti, su temi notevoli di ambito manageriale guidati da esperti del team BluPeak Consulting: leadership a lezione dall’estremo (Manuel Lugli), modelli di team management al microscopio (Paola Mosca), la gestione del team come un'orchestra (Dalia Vodice), l’approccio all’azienda come organismo complesso (Alessandro Melioli).

Le iscrizioni ai workshop apriranno il 5 settembre!

Tutti per uno, uno per tutti: come possiamo fare davvero la differenza?

Tutti per uno, uno per tutti: come possiamo fare davvero la differenza?

“Tutti per uno, uno per tutti!” Ognuno di noi, sentendo questo motto, non può non pensare ad Alexandre Dumas, il quale riprendendo il latino Unus pro omnibus, omnes pro unoanticipava di fatto una regola fondamentale per l’approccio al lavoro in team di ogni epoca. L’individuo al servizio della collettività, la collettività al servizio della singolarità.

Musica e Project-Management: Due mondi complementari?

Musica e Project-Management: Due mondi complementari?

Per realizzare Eye in the Sky Parsons e Woolfson radunano un team – analogo e differente rispetto ai loro lavori precedenti – in grado di tradurre in qualcosa di concreto, comunicabile e spendibile sul mercato la loro idea. Lo sforzo temporaneo di tale impresa è sostenuto da un progetto aziendale, che sia chiama, appunto, Alan Parsons Project. 

Team-mania: cultura o natura?

Team-mania: cultura o natura?

L’uomo è animale sociale o solitario?

Un dualismo vecchio quanto il mondo, di impossibile (quanto inutile) soluzione, che sfida ancora la nostra ricerca di funzionamento ed equilibrio, sia personale che organizzativo. L’epoca social determina nuovi profondi individualismi, i sistemi socialisti hanno avuto l’effetto di deprimere le iniziative creative e, paradossalmente, la capacità di fiorire insieme, mentre quelli che hanno spinto un modello individualista e performativo rincorrono oggi una perduta naturalezza della cooperazione attraverso serrati e talvolta naif programmi di team building.